Juve in ansia per Pjaca: oggi gli esami

Dopo la frattura del perone sinistro ad ottobre, che l’ha tenuto fuori per tre mesi, Pjaca si deve nuovamente fermare per un infortunio in nazionale.

Più grave del precedente, visto che al 65° minuto dell’amichevole contro l’Estonia è crollato a terra da solo per il cedimento del ginocchio destro. Pjaca stava rincorrendo un avversario, quando all’improvviso gli è mancato l’appoggio per la torsione innaturale del ginocchio. Sono subito intervenuti i compagni e lo staff medico croato, poi lo juventino è uscito in lacrime dal campo sulla barella dei sanitari.

I medici della Croazia hanno subito confermato la gravità dell’infortunio di Pjaca, senza però sbilanciarsi su diagnosi e prognosi. Prima serviranno gli esami clinici , soprattutto per capire l’interessamento del legamento del ginocchio destro. E visti i precedenti tra Juve e Croazia con quel problema al perone diagnosticato dalla nazionale ma negato dal club bianconero, la precauzione è d’obbligo. Il rischio è la rottura del legamento crociato, con sei mesi di stop, ma anche con una diagnosi più favorevole la stagione del 21enne Pjaca può considerarsi conclusa in anticipo.

Brutto colpo per Allegri, poichè Pjaca era l’unico cambio offensivo nel nuovo 4-2-3-1, considerato un jolly capace di giocare in tre ruoli su quattro tra trequarti e corsie esterne. Perderlo adesso, alla vigilia del tour de force di aprile è un danno per la Juve e una beffa per Pjaca.

Se questo articolo di Fantamanager FM ti è piaciuto, condividilo sui social network ! Clicca mi piace sulla pagina ufficiale di Fantamanager FM su Facebook, ci trovi anche su Twitter e Google+