Per tenere aperto il canale con la Gran Bretagna, niente di meglio
che affidarsi alla BBC. Che oltre a essere la tv di stato è l’acronimo di BarzagliBonucciChiellini, pronunciati tutti d’un fiato, i pretoriani della difesa juventina che con Buffon rappresentano la base su cui si sono costruiti i trionfi fin dall’epoca di Conte.

Anche Allegri si affida a loro nei momenti importanti e potrebbe
farlo pure stasera, nel ritorno della semifinale di Champions con vista su Cardiff che il 3 giugno ospiterà l’ultimo atto della
competizione. A Montecarlo l’inserimento di Barzagli è stata la mossa a sorpresa che ha spento gli ardori del 18enne Mbappé, rimasto per la prima volta a secco
nelle sfide a eliminazione diretta.

“Non ho ancora deciso se far giocare lui o Cuadrado – dice Ma
Allegri – perché dovrò valutare la partita nell’arco di 100 minuti.
Davanti purtroppo non ho cambi ma indipendentemente da chi gioca dovremo interpretarla come se fosse una partita secca. Partire con 2 gol di vantaggio ci toglie l’assillo di dover vincere per forza, ma va tenuta alta la concentrazione perché il Monaco non ha nulla da perdere e ha giocatori di talento che ci possono mettere in difficoltà”

Problemi di formazione non cene sono: Higuain ha assorbito la
botta alla caviglia rimediata ieri in allenamento,Dybala ha smaltito l’affaticamento del derby e ha svolto tutta la seduta col gruppo, Khedira rientra dalla squalifica e tornerà a far coppia con Pjanic davanti a Chiellini e compagni. Protagonista della doppia sfida col Barcellona, il difensore pisano è stato tra i migliori anche a Montecarlo e giunge carico a questo appuntamento

Probabili formazioni Juve-Monaco

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Dani Alves, Dybala, Mandzukic; Higuain. Allenatore: Allegri.

MONACO (4-4-2): Subasic; Sidibé, Glik, Jemerson, Mendy; Silva, Fabinho, Bakayoko, Lemar; Falcao, Mbappe Allenatore: Jardim.